Sicuramente i Contributi a fondo perduto per imprese che investono in sanificazione sono la migliore risposta a tutti coloro che possiedono un’attività o uno studio professionale e che non vedono l’ora di ricominciare a lavorare. Bisognava quindi andare incontro alle esigenze di salute pubblica con quelle di far ripartire l’economia, entrambe essenziali per il nostro paese visto che senza lavoro i cittadini non possono vivere ed allo stesso modo è necessario tenere sotto controllo il virus, che è bene ricordare che esiste e si muove tra noi sebbene per ora sembra essere contenuto. Il governo italiano nel Decreto Rilancio ha deciso di offrire contributi a fondo perduto per tutti coloro che hanno intenzione di investire nella sanificazione e nella creazione di un ambiente più sano. È comunque interessante notare come queste operazioni siano un obbligo per poter riaprire in completa sicurezza.

Quali sono gli stanziamenti per i Contributi a fondo perduto per imprese che investono in sanificazione?

Bisogna dire che i fondi messi in campo dal governo sono abbastanza interessanti visto che si parla di quattrocento tre milioni di euro da dividere a tutte le aziende che investiranno nell’aggiornamento dei locali in chiave anti corona virus. Nello specifico si va a parlare di tutti gli strumenti per rendere i locali più sicuri. Si parla di distanziamento come le apparecchiature e le attrezzature compresa di costi di installazione, i dispositivi creati per assicurare il distanziamento dei lavoratori, apparecchiature per il distanziamento tra i lavoratori ed i clienti, i dispositivi per la protezione individuale. E’ inoltre importante ricordare che questo contributo non è compatibile con altri che sono proposte alle aziende. Ma come vengono ripartiti i fondi alle aziende? Il procedimento per la concessione dei contributi funzionano in questo modo:

  • quindicimila euro per aziende con massimo nove dipendenti;

  • cinquantamila euro per le aziende con dipendenti da dieci a cinquanta;

  • centomila euro per le aziende con più di cinquanta dipendenti.

I Contributi a fondo perduto per imprese che investono in sanificazione: quali sono i beneficiari?

Si deve tenere presente che questi contributi sono facilmente ottenibili da tutte le aziende l’importante che rientrino in una di queste categorie:

  • aziende iscritte al registro delle imprese;

  • aziende iscritte all’albo delle imprese;

  • le imprese sociali.

Questo particolare contributo rappresenta quindi un valido strumento per rendere il mondo delle imprese molto più sicuro in modo da non far rischiare nulla ai lavoratori ed ai loro utenti.

Sanificazione covid-19, perché scegliere GSC Srl

Il nostro approccio alle sanificazioni è da sempre fortemente focalizzato sulle specifiche esigenze del singolo cliente, al quale offriamo in primis una consulenza e un preventivo assolutamente personalizzato.

Se stai cercando un’impresa che effettui sanificazioni a Roma o provincia non esitare a contattarci per un preventivo gratuito, puoi farlo telefonandoci o compilando l’apposito modulo presente sul nostro sito.